Da sinistra, il consigliere federale Andrea Vitale e Giulia Mignemi col padre e allenatore Antonio.
Grande giornata di sport per la Sicilia ai Campionati italiani del mare, a Brindisi, competizione dedicata a imbarcazioni più larghe e corte rispetto alle tradizionali olimpiche e disputata sulle distanze di 1000 (Ragazzi, Junior e Master) e 1500 metri (Senior). I nostri ragazzi tornano a casa con un un oro, due argenti, due bronzi e tanti piazzamenti.

L’unico titolo italiano è firmato Giulia Mignemi (Aetna): col tempo di 4’25.43 e quasi otto secondi sulla seconda, l’atleta catanese, ottava agli scorsi mondiali Junior, chiude nel migliore dei modi una stagione memorabile e segnata proprio dal debutto azzurro.

Da sinistra, Giampiero e Umberto Mignemi.

Dopo il successo di Giulia, ancora festa e applausi per la famiglia Mignemi: Umberto, cugino di Giulia ma tesserato per l’Unione Siciliana, vince il bronzo nel canoino Junior in 4’10.52 a meno di tre secondi dall’argento. Nella stessa gara, sesto Gaetano Armetta (Telimar), in 4’24.24.

Bella medaglia anche tra i Senior: nel quattro yole, argento per il Telimar con Dario Cerasola, Mirko Cardella, Emanuele Gaetani Liseo, Eugeniu Zabolotnii e al timone Emanuele Carta: gli atleti allenati da Marco Costantini si sono arresi al Saturnia, primo con 4 secondi di vantaggio, ma si sono imposti sul quotatissimo armo della Tevere Remo.

Il quattro yole della Sc Palermo con Andrea Vitale.
Il quattro yole della Sc Palermo con Andrea Vitale.

Due allori arrivano invece dai Master: nel quattro yole “C”, argento per l’equipaggio della Sc Palermo formato da Sisto Bosco, Massimo Inzerillo, Giuseppe Badalamenti, Sergio Rappa e al timone Ilenia Fiume della Pro Monopoli. Nel doppio canoe Master B del Telimar, bronzo per Francesco Galante e Massimo Montalti, a circa tre secondi dall’argento.

Da destra, Massimo Montalti e Francesco Galante.
Da destra, Massimo Montalti e Francesco Galante.

Giù dal podio il canoino Senior di Alberto Conti (Telimar), quinto. Nell’otto yole Senior, quarto posto ancora per il Telimar con a bordo Cerasola, Cardella, Conti, Armetta, Gaetani Liseo, Zabolotnii, Giorgio Giliberti e Davide Bignami, con la timone Carta. Per loro, cinque secondi di distacco dal podio.

Nel canoino Master A, quarta piazza per Francesco Galante (Telimar).Tra i Master C, quarte nel doppio canoe Sabrina Spedale e Maria Concetta Trentacoste (Telimar). Nell’otto yole Master D, quinta la Sc Palermo con Sisto Bosco, Massimo Inzerillo, Giuseppe Badalamenti, Sergio Rappa, Giuseppe Chianello, Giuseppe Castronovo, Lucio Esposito, Maurizio Capritti e al timone Gilberto Costa. Nella stessa gara, sesto posto per Emanuele Carta (Telimar), che ha timonato l’otto misto 3 Ponti-Tevere Remo. Nel doppio canoe Master D quarta piazza per il Telimar con Pietro Ciaccio e Roberto Pellerito. Sesti i compagni di squadra Giovanni Griffo e Antonio Di Lorenzo. Tra i Master G, sesto Giuseppe Castronovo (Sc Palermo) nel canoino.

Condividi su: